Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

poesia

Autunno, caro autunno.
Torna portando con te solo la tua struggente e caduca poesia.

(Gabriela Pannia)

È stata una giornata lunga e impegnativa, ho bisogno di rilassarmi.
Versami il tramonto in una coppa di poesia.

(Gabriela Pannia)

Niente più dei tramonti di giugno riveste l’anima di camicie leggere fatte di fili di cielo aranciati e bottoni di classica e pregiata nostalgia.

(Gabriela Pannia)

È la carezza finale del giorno che si dilegua, il pensiero ingarbugliato che viene a farti visita in un sospiro, il brivido sulla pelle prima di chiudere le tapparelle, quel ricordo che torna anche se, con ogni mezzo, l’hai scacciato.

Che cos’è la sera?

È questo, solo questo.

Il tempo che ti vuole saggia anche se ti fai comodo leggera.

La poesia che ti commuove a ogni nuova lettura.

(Gabriela Pannia)

Non fanno per me le nozioni chimiche, fisiche e complessamente matematiche; il cielo, gli astri, i moti e l’infinito li interpreto con formule di fede e poesia.

(Gabriela Pannia)

È il numero che non torna a livello genetico, l’animo di un poeta.

Rispetto agli altri ha qualcosa in più e qualcosa in meno.

Più empatia, più profondità e più senso delle cose.

Meno difese, meno mezzi, meno predisposizione a conformarsi.

(Gabriela Pannia)

Ai pensieri di fine giorno, quelli che cedono al cielo un po’ di ragione e ottengono in cambio leggerezza e poesia.

(Gabriela Pannia)

Se vuoi leggere la poesia cercala in un libro,

se vuoi vederla cercala in un tramonto.

(Gabriela Pannia)

Non sottovalutarti quando sei profondamente fragile né sopravvalutarti quando ti senti incontrastabilmente forte. Sei fatta di estremi perché sei nata donna.

Studia senza imparare mai davvero l’equilibrio, godi della tua indomabile poesia.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: