Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Presenze

S’informano e ti raggiungono quando hanno bisogno, s’informano e ti evitano quando hai bisogno; alcuni sull’amicizia dovrebbero prendere lezioni, ma nessuno può negare che siano sempre informati. (G. Pannia)

5/08/2017

T’ho persa e alla notte tirava un gran vento. Quel vento è adesso mio amico e consolatore; ti presta la sua voce, riporta il tuo profumo. (G. Pannia)

22/07/2017

Di quanti silenzi si compongono le mie sere? Forse di tutti quelli che diventano accento sulle mancanze, sulle presenze, su ciò che il cuore attende oltre ogni ragionevole buio. (G. Pannia)

10/09/2016

Di quanti silenzi si compongono le mie sere? Forse di tutti quelli che diventano accento sulle mancanze, sulle presenze, su ciò che il cuore attende oltre ogni ragionevole buio. (G. Pannia)

10/09/2016

Il più grande indizio è la presenza, il più bel monile è il pensiero, la miglior conferma è un buon ricordo. (G. Pannia)

17/07/2017

Non fatevi ingannare dalle parole trascinate via dal vento; l’amore è sempre una promessa mantenuta. (G. Pannia)

7/12/2016

Amici non ci s’improvvisa, amici si è. E, quando si è amici, in niente sì è soli. In tutto c’è almeno un complice. (G. Pannia)

16/06/2017

Ti prometto di restare; e manterrò questa promessa finché vedrò ardente nei tuoi occhi il desiderio che io resti. (G. Pannia)

23/03/2016

Nessuno sarà mai in grado di dirti ciò che dice il vento quando ti danza intorno sollevando i sogni e le foglie, quando avvolge, sfiora e risveglia la pelle, quando gioca con i capelli, quando inebria col suo inconfondibile odore di sapienza, di mistero, di vita concreta e di fugace dimensione abitata da presenze care. (G. Pannia)

28/09/2016

Pensieri che vanno, certezze che arrivano, cose care che, fedelmente, ti aspettano; quant’è bella, la sera. (G. Pannia)

20/04/2017

Delle notti amo gli aliti tiepidi con cui viene annullata la convinzione del freddo, le ombre lette come presenze in mezzo alle molteplici solitudini, la luna che abbraccia al posto di chi, seguendo un destino tracciato, si è trasformato in cielo e le stelle che smentiscono il fatto che il buio possa solo portare buio. (G. Pannia)

14/04/2017


S’affaccia una notte così: muta come tutte e malinconica come poche. È fatto di mancanze, questo cielo. Ancora spoglio di stelle, custode geloso del tuo sorriso. Eppure, eppure… in tutti i modi mi sento. Tranne che sola. (G. Pannia)

4/04/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: