Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Prodigi

La rugiada del mattino rende i prati uguali alle tavolate sfatte dopo una cena tra amici.
Sai che c’è stato qualcosa di bello.
Che a banchettare non sono state persone ma chissà quali angeli e chissà quali prodigi.

(Gabriela Pannia)

Cos’è il mattino? Quel prodigio struggente e bellissimo che, anche quando non sei più convinto, ti convince del fatto che ad aspettarci c’è sempre un nuovo inizio.

(Gabriela Pannia)

Le stelle che ci osservano, appese alle tende della notte, e quel loro esclusivo riuscire a farci sentire piccoli, grandi, soli, amati, insignificanti e parte di uno strepitoso prodigio, allo stesso tempo.

(Gabriela Pannia)

La notte mi spoglia dell’età adulta e mi riveste della leggera positività dell’infanzia.

C’è un problema? Esiste la soluzione.

C’è un desiderio? Esiste la via.

C’è una mancanza? Esistono i mezzi: la cornetta, l’abbraccio, le scuse, il perdono, il sogno, il ricordo.

(Gabriela Pannia)

Di mille e più prodigi è capace la notte; con spicchi di luna e pizzichi di stelle prepara e serve allo spirito sogni, riflessioni, spunti per perdersi, fili per ritrovarsi. (Gabriela Pannia)

7/08/2018

Al mattino ricomincia il viaggio, si riprendono cose interrotte o iniziano nuove avventure; e se alcune partenze a volte sembrano più difficili, il prodigio è l’esserci, il sentire, il potersi confermare nelle proprie scelte o, con un po’ di coraggio, il potersi reinventare. (G. Pannia)

7/08/2017

Avete idea di quanto contino le piccole cose? Contano tanto, tantissimo! Ho visto persone rinascere con un semplice sorriso, ho conosciuto gente ridiventata forte dopo aver ricevuto una pacca sulle spalle, ho notato vite risollevate solo perché qualcuno ha avuto tempo e volontà di regalare loro abbracci e fiducia. (G. Pannia)
19/11/2016

Lasciatevi sempre meravigliare dalla portentosa bellezza della natura; e quando il cuore è appesantito da eccessive preoccupazioni, lasciate che uno qualunque dei suoi paesaggi, con fare muto, le lenisca. (G. Pannia)


6/06/2017

La finitezza di un corpo capace di contenere perfettamente l’illimitatezza di un’anima, e c’è ancora gente che non crede nei prodigi. (G. Pannia)

28/04/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: