Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Riflessioni

Novembre è il foglio ingiallito e profumato di noci e castagne su cui scrivo i desideri di fine ciclo, è la lana del colore dei mandarini con cui tesso e comprendo le trame dei mesi trascorsi e delle esigue settimane restate prima dell’inizio di un’altra era, è il ramo spoglio ma pregno di vita a cui non appendo gli addobbi natalizi ma ogni lezione e tutte le speranze ancora cocciute del cuore. È il sabato dell’anno che s’appresta a lasciarci, la malinconia delle cose che temi di non ritrovare e l’eccitazione delle cose che aspetti con ansia. Novembre è la lentezza del mio fare bilanci, il tempo che a dicembre scorrerà troppo in fretta. È un po’ come se fosse l’autunno reale dell’anima, la stagione in cui ci si raggomitola su se stessi, mentre il secco cade e vola via. Ed il buono già si prepara a germogliare. (Gabriela Pannia)

01/11/2016

Annunci

La tristezza è spesso l’alibi degli ingrati ed il nemico sconfitto dei disperati; altrimenti non ci sarebbe pianto tra chi ha i mezzi per sorridere, e non si vedrebbero sorrisi tra chi ha solo ragioni per piangere. (G. Pannia)

6/08/2017

Talvolta cedo all’istinto di prendere e andare, con l’unica compagnia dell’amica solitudine; passeggio su tappeti di foglie cadute come molti dei miei sogni, o remo su acque che mi spaventano come le innumerevoli incognite della vita. Eppure è sempre utile la mia ricerca, sempre proficua la mia pesca; io che non potrei né saprei catturare pesci, in questi viaggi faccio abbondante incetta di speranze. (G. Pannia)

18/10/2015

Blue Whale e suicidi giovanili: chi istiga sul serio?

50 prove e 50 giorni di vita, gli ultimi.

In questo periodo si sente molto parlare di un gioco della morte lanciato per la prima volta in Russia da Philip Budeikin, un giovane di 21 anni recluso in carcere – pare – dal 2016 e capace di istigare al suicidio centinaia di ragazzini tramite i social, sotto la minaccia di divulgare informazioni che possono nuocere gravemente alla loro famiglia.

Continue reading “Blue Whale e suicidi giovanili: chi istiga sul serio?”


– Temo vogliano imprigionare i miei sogni, li hanno scovati liberi tra il grigiume di un mondo che s’è posto l’obiettivo di spegnerli tutti. –

– E con quali prove vogliono imprigionarli? –

– Li hanno beccati in flagranza di speranza. –

(G. Pannia)
25/08/2016


– Dove pensi che si riposino le anime care di quelli che sono andati? –

– Secondo me, tra le fronde degli alberi. –

(G. Pannia)
26/02/2017

Dicono che la notte sia qualcosa di freddo, sterile e buio; eppure, al pari dell’inverno, è di notte che, nelle profondità del cielo e tra i fertili solchi dell’anima, germogliano le nuove speranze. (G. Pannia)
20/02/2017

Ci hanno detto che, anni e anni fa, la gente scendesse in piazza ed usasse persino le maniere forti per rivendicare il rispetto dei propri diritti. Possono solo raccontarcelo, perché oggi si discute e si muore per tutto, ma per difendere un diritto non s’avvelena il sangue più nessuno. Sarà per questo che abbiamo altresì confuso i significati, non distinguiamo la differenza che corre tra un diritto ed un dovere, tra la decenza e l’indecenza, tra una regola di civiltà ed un’azione coercitiva, tra la libera protesta ed il punibile reato. Io non vedo né lotte sacrosante né colori politici. Vedo solo degrado, vuoto e fallimento. Il fallimento di almeno tre generazioni. (G. Pannia)
12/02/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: