Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Salvezza

Aggredisco e ringrazio mille volte al giorno il cielo; per questo mio tallone d’Achille chiamato anima. Per questa mia chioma di Sansone chiamata scrittura.

(Gabriela Pannia)

Le panchine su cui si posano le foglie esauste, i marciapiedi che borbottano a ogni passo, i rami snelli che danno indicazioni alternative fino a pungere il cielo, la sera che viene assieme ai brividi del primo freddo, il richiamo di casa, quella voglia di fare grandi sogni e sostituirli, per un poco, all’autunno della vita quotidiana.

(Gabriela Pannia)

Abbi cura delle tue passioni, delle inclinazioni, delle cose che fai e ti fanno bene.

Quando il senso scemerà e la vita t’imporrà il dolore, esse saranno per te come scialuppe di salvataggio.

(Gabriela Pannia)

Ti insegnano a essere scaltro, a leggere e convincere, a pretendere il successo e a rincorrere la perfezione.

Perduti, siamo perduti.

Nessuno che insegni a curarsi nei boschi,

o che organizzi corsi di umanità.

(Gabriela Pannia)

Abbiamo tutti la nostra ancora di salvezza.

Io, da che ne ho memoria, ho la scrittura.

(Gabriela Pannia)

19/04/2019

Scrivere: l’astro che brilla in una notte buia,

la carezza che inverte le smorfie di dolore,

l’ossigeno nei fondali,

la prima margherita in primavera.

(Gabriela Pannia)

26/03/2019

Se vuoi sentirti grande, fatti un bagno di illusioni; se vuoi sentirti tu, fatti una passeggiata sulla spiaggia.

(Gabriela Pannia)

9/03/2019

Ogni notte, confrontandosi con le stelle, il sapere dell’uomo si riduce ad un cumulo di enigmi, timori e dubbi; ci salva l’anima. Ci salvano i sogni. (Gabriela Pannia)

10/02/2018

Ché se hai in petto almeno una speranza, riesci a farne una strada anche quando la strada non c’è. (Gabriela Pannia)

12/10/2017

Scrivo di realtà che sogno, forse solo parallele, perché la realtà che leggo mi fa troppa paura. (Gabriela Pannia)

20/08/2017

È vero, non tutto il male viene per nuocere; io nutro, come fosse fiamma in mezzo al buio, il mio adorato mal di mare, il mio mal di luna, il mio mal di stelle. (G. Pannia)

17/07/2017

Uscirne indenni e vincitori è una cosa strana; talvolta basta voltare le spalle, e cambiare direzione. (G. Pannia) 

24/09/2015

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: