Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Sensazioni

Sta venendo sera, forse piove un poco.
Il vento parla di cicli e d’autunno.
Di cose stanche pronte a cadere.
Di speranze che, oggi più che mai, dobbiamo coccolare.

(Gabriela Pannia)

Il tramonto seleziona i più sensibili; arriva, li cattura e li ipnotizza, elevandoli in dimensioni, sensazioni e riflessioni precluse a tutti gli altri.

(Gabriela Pannia)

Non ho idea di come sia fatto il paradiso ma credo abbia colori e sensazioni simili a quelli che ci regala il tramonto.

(Gabriela Pannia)

Notte, mia cara notte, mia dolce notte.
Mio sguardo sul tutto.
Mio sfogo muto.
Mia carezza salutare.
Mia dimensione ideale.

(Gabriela Pannia)

Grazie Dio per questa natura eccezionale, per questi colori magnifici, per queste sensazioni idilliache, per le creature che non conoscono cattiveria, per tutta questa incommensurabile bellezza e per aver fatto elemento irripetibile del Creato anche me.

(Gabriela Pannia)

La voce del mare che si schianta sugli scogli, sulla sabbia, sulla pelle, negli incavi delle conchiglie.
Ditemi quale altro suono, a questo mondo, sa riportare così egregiamente l’anima ai suoi vagiti primordiali.

(Gabriela Pannia)

Sera e pioggia.
E questo odore di vita entusiasta che si leva dai prati.
E questi schizzi di sensi in allerta che guizzano sui vetri.

(Gabriela Pannia)

Luglio è come una manciata di stelle che scalda in mezzo al cielo terso: lo guardi e pensi che anche il progetto di un sogno impossibile sia possibile.

(Gabriela Pannia)

Niente più dei tramonti di giugno riveste l’anima di camicie leggere fatte di fili di cielo aranciati e bottoni di classica e pregiata nostalgia.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: