Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Sensibilità

Il tramonto seleziona i più sensibili; arriva, li cattura e li ipnotizza, elevandoli in dimensioni, sensazioni e riflessioni precluse a tutti gli altri.

(Gabriela Pannia)

I vincitori sono quelli che sanno fare le scelte giuste; anche nel sacrificio, anche nella paura.
E non importa come andrà a finire, vincere è aver calpestato questa terra con la sensibilità a prova di cuore e la correttezza a misura del passo.

(Gabriela Pannia)

Abbiate rispetto degli anziani.

Abbiate rispetto di quelle generazioni che hanno allevato figli, amministrato famiglie e lavorato sodo affrontando sacrifici, prove e periodi che i giovani di oggi non sanno neppure immaginare.

Abbiate rispetto della loro tempra, della loro dignità, della loro lucidità mentale e del loro diritto alla vita, anche se si trovano a un punto della vita in cui il salto nell’altra dimensione pare essere lì lì per arrivare.

Affrontate le cose con giudizio, le epidemie con sensibilità.

Se se ne va una persona di ottanta anni è comunque un lutto, non qualcosa con cui consolarsi.

Comunicate quanti anni avesse e finitela lì.

Ci sono “anziani”, tra gli anziani e i giovani di oggi, che ai drammi di oggi possono ancora fare le scarpe.

(Gabriela Pannia)

Forza per avanzare, forza per trattenere, forza per fermarsi, forza per lasciar andare.

Ogni cosa richiede un certo impegno, un certo coraggio, un certo distacco, una certa sensibilità.

È una direttiva di vita a cui nessuno può dire no.

(Gabriela Pannia)

Sentire più di quanto sentano gli altri:

quale indicibile condanna,

quale inesplicabile benedizione.

(Gabriela Pannia)

Noi sensibili siamo come le onde del mare; se abbiamo amato qualcuno torniamo a fargli visita con ricordi cadenzati. Se abbiamo collezionato dolori torniamo a sondarli con mille pensieri, per sapere se si sono cicatrizzati.

(Gabriela Pannia)

Siamo anime nomadi, secondo natura, legate ai simboli, innamorate delle sfumature, noi sensibili; aspettavamo che cadessero le foglie, ora fremiamo al pensiero che a cadere siano i petali.

(Gabriela Pannia)

6/03/2019

– Come proteggi la tua ingombrante sensibilità?

– Trasformandola in artigli. Ma all’occorrenza.

(Gabriela Pannia)

19/02/2019

Non esistono corsi di sensibilità; la sensibilità é un partecipare incontrollato, è una crepa nell’anima. (Gabriela Pannia)

31/08/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: