Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

sogni d’oro

– Notte. A me la notte fa un po’ paura.

– Per tutto quel buio?

– No. Per tutte quelle stelle.

– E perché mai le stelle dovrebbero farti paura?

– Perché sono stregate, cantastorie, suadenti. Ti fanno credere, ancora e ancora, in quelle cose che il giorno scoraggia con mille intoppi.

(Gabriela Pannia)

9/11/2018

Annunci

Il vento che ulula, la pioggia che cade copiosa. È una notte canterina, senza luna, con solo due stelle in mezzo alle nubi. Ma i sogni li conto: ci sono tutti.

(Gabriela Pannia)

29/10/2018

Notte. Poche son le anime a riposo nei corpi.

In molte danzano sognanti sulle punte delle stelle.

(Gabriela Pannia)

23/10/2018

Eccomi: stessa ora, stessa anima.

Io, la notte.

Il mio danzare tra i sogni, su un’altalena di stelle, fissata forte alla luna.

(Gabriela Pannia)

14/10/2018

I bei sogni non lo sanno se diventeranno o no realtà, i sogni arrivano. E il modo più consono a riceverli è pensare per un attimo, o per sempre, che essi non siano altro che profezie.

(Gabriela Pannia)

12/10/2018

Cerco le stelle come una farfalla i fiori.

È il mio giardino segreto, la notte.

Il gioco alle risposte crociate

preferito dall’anima.

La mia primordiale fonte

di significato.

(Gabriela Pannia)

6/10/2018

La notte è quella cosa che, se tu sogni, il cielo concorda e sussurra che occorre sempre sognare; se tu disperi, la luna ti coccola e bisbiglia che passerà presto, il tuo temporaneo patire.

(Gabriela Pannia)

5/10/2018

È la notte, il mio avanzare: trovo le strade in mezzo al buio; e, quando il buio oscura troppo, mi faccio luce con le stelle.

(Gabriela Pannia)

3/10/2018

Notte: una confidenza alla luna, uno sguardo alle stelle, una rappacificazione con la speranza, un appuntamento fisso con i sogni.

(Gabriela Pannia)

28/09/2018

Che poi, quando la vita graffia e il futuro pare scordare le sue promesse, ti capita di trovare i sogni inutili e infantili; ma in seguito, passato il momento, ricominci a sognare.

Perché una vita senza sogni è triste, sprecata.

È come una notte senza stelle.

(Gabriela Pannia)

25/09/2018

È notte: non disturbatemi, non preoccupatemi, non interrompetemi. Ho tempo soltanto per la voce della luna, per il suono delle stelle, per l’ipnotico richiamo dei bei sogni.

(Gabriela Pannia)

24/09/2018

Ho i sogni come il cuore: ammaccati e complicati.

Ma mai che, di notte, scordino di pulsare e motivare come le stelle nel cielo.

(Gabriela Pannia)

20/09/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: