Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Sogni

Quando arriva la notte io mi ritrovo.

Nel buio di un sole accomiatato riscopro luci e sfumature di ciò che sono,

di ciò che sogno, di ciò che inseguo.

(Gabriela Pannia)

C’era la luna, c’erano le stelle e c’erano i sogni: non mancava nulla; la notte, come la vita, per essere buona necessita di poche, semplici, magnifiche cose.

(Gabriela Pannia)

Non fanno per me le nozioni chimiche, fisiche e complessamente matematiche; il cielo, gli astri, i moti e l’infinito li interpreto con formule di fede e poesia.

(Gabriela Pannia)

È Natale sin dalle prime notti di dicembre, quando osi sognare più di tutte le altre notti, quando sogni senza limiti e misure, quando senza contenerti riesci a credere a portata di realtà persino l’impossibile.

(Gabriela Pannia)

Ai miei sogni avverati e a quelli rimasti incompiuti: tutti avete tracciato e ancora traccerete la mia strada.

E, alla fine, importa questo: che sia la mia strada.

A riverenza dei miei passi facili.

A dispetto di deviazioni e curve.

(Gabriela Pannia)

Metà dicembre e ultimi palpiti dell’anno: le strade che odorano di sera, i respiri che profumano di neve, le stelle che piovono sogni e il buio su cui disegnare con le dita tutti i domani possibili.

(Gabriela Pannia)

Buonanotte a chi guarda la notte da una finestra accesa, a chi ha i passi stanchi ma il cuore carico di sogni, a chi nasconde le delusioni sotto tappeti di speranze.

Tanto poi andranno via,

tanto ci premieranno ancora l’impegno e il destino.

(Gabriela Pannia)

Tutti i sogni, tutta la musica, tutte le ragioni, tutto il silenzio, tutti i sensi dell’universo, eccoli radunati e distribuiti nel limpido e notturno brillare delle stelle.

(Gabriela Pannia)

Ti sognerò di notte, quando è lecito sognare.

Quando ogni ostacolo incontrato durante il giorno parrà meno ripido e insormontabile, alla luce delle stelle.

(Gabriela Pannia)

Adoro le persone solari, ma amo quelle simili alla notte; al primo sguardo ti appaiono chiuse, ostili e buie. Poi concedi loro più attenzione e scopri che non ne esistono di più profonde.

(Gabriela Pannia)

Sognatore è colui che fissa per ore le stelle immaginando realtà differenti.

E, pian piano, anche in piccolissima percentuale, nel mondo o nel suo modo di prendere la vita, le costruisce.

(Gabriela Pannia)

Sai, ho voglia di sognare.

Tanto, profondamente, illimitatamente.

Così eccomi qui, con la sera sulle spalle,

la vita in circolo, il cuore come un fuoco,

lo sguardo lontano, le stelle a supportare

il mio smarrito senso dell’equilibrio.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: