Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Sogni

Buonanotte a chi guarda la notte da una finestra accesa, a chi ha i passi stanchi ma il cuore carico di sogni, a chi nasconde le delusioni sotto tappeti di speranze.

Tanto poi andranno via,

tanto ci premieranno ancora l’impegno e il destino.

(Gabriela Pannia)

Tutti i sogni, tutta la musica, tutte le ragioni, tutto il silenzio, tutti i sensi dell’universo, eccoli radunati e distribuiti nel limpido e notturno brillare delle stelle.

(Gabriela Pannia)

Ti sognerò di notte, quando è lecito sognare.

Quando ogni ostacolo incontrato durante il giorno parrà meno ripido e insormontabile, alla luce delle stelle.

(Gabriela Pannia)

Adoro le persone solari, ma amo quelle simili alla notte; al primo sguardo ti appaiono chiuse, ostili e buie. Poi concedi loro più attenzione e scopri che non ne esistono di più profonde.

(Gabriela Pannia)

Sognatore è colui che fissa per ore le stelle immaginando realtà differenti.

E, pian piano, anche in piccolissima percentuale, nel mondo o nel suo modo di prendere la vita, le costruisce.

(Gabriela Pannia)

Sai, ho voglia di sognare.

Tanto, profondamente, illimitatamente.

Così eccomi qui, con la sera sulle spalle,

la vita in circolo, il cuore come un fuoco,

lo sguardo lontano, le stelle a supportare

il mio smarrito senso dell’equilibrio.

(Gabriela Pannia)

Cos’è la notte? È il paesaggio più commovente e profetico che ci sia stato donato.

Rende le delusioni indicazioni astrali verso nuove aspirazioni; i sogni qualcosa di sensato in cui credere ancora.

L’idea del domani meno tormentata del ricordo di alcuni dei nostri giorni passati.

(Gabriela Pannia)

Che tu abbia la notte che desideri.

La vuoi serena? Che trabocchi di serenità.

La vuoi appassionata? Che bruci di passione.

La vuoi carica di consolazione, soluzioni e certezze per domani?

Che ti abbracci. Che illumini la tua strada.

Che ti faccia intravedere la gioia oltre le tristezze passeggere.

(Gabriela Pannia)

Che la notte, ogni notte, specie la notte più scura, sappia portarti questo: vassoi di speranze, zuppiere di sogni, conditi con la luce delle stelle e con scaglie di magia grattugiate dalla luna.

(Gabriela Pannia)

Siamo compatti e uguali, ogni notte, sotto le stelle.

Da ogni angolo del pianeta vogliamo tutti le stesse cose: salute, serenità, amicizia, amore. La promessa che quel progetto a buon punto non si tiri indietro, la speranza che quel desiderio impossibile poi si possa avverare.

(Gabriela Pannia)

Le panchine su cui si posano le foglie esauste, i marciapiedi che borbottano a ogni passo, i rami snelli che danno indicazioni alternative fino a pungere il cielo, la sera che viene assieme ai brividi del primo freddo, il richiamo di casa, quella voglia di fare grandi sogni e sostituirli, per un poco, all’autunno della vita quotidiana.

(Gabriela Pannia)

Sogno una notte magica, concreta.

Di quelle che non portano buoni consigli ma meritate e azzeccate soluzioni.

(Gabriela Pannia)

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: