Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Spiritualità

Adoro quando guardo il mare e non trovo il punto in cui inizia il cielo. Come due dimensioni parallele vicinissime, con la foschia a fare da collante tra il cuore di chi è ancora qui e lo spirito di chi è già là.

(Gabriela Pannia)

Secondo me anche le anime sono diverse tra loro, come i corpi.

Due uguali non esistono.

Me le immagino ciascuna con sue sfumature, con toni specifici, con caratteristiche uniche, con destinazioni differenti, in fila e in attesa di prendere un corpo, così come viene, prima di essere catapultate in quest’avventura terrena.

Continua a leggere

Eccomi: ancella delle mie paure e titubanze, dei miei sogni nascosti dentro tasche segrete, dei miei sforzi e dei miei moniti essenziali, di ciò che trovo in cielo e dei segni che scovo sulla strada, del piccolo mondo che mi porto dentro e del suo aspirare all’intero universo.

Sono svampita, altrove, tra le nuvole.

Sono in un silenzio esplorativo,

sono a colloquio con l’arcano.

(Gabriela Pannia)

Bosco e stelle di me stessa,

da sola mi perdo,

fissando il cielo mi ritrovo.

Dell’introspezione

ne ho fatto la mia religione.

Fuori ho tutto ciò che vedo,

dentro ho tutto ciò che serve.

(Gabriela Pannia)

19/04/2019

La notte sfama il mio bisogno di spiritualità; forse anche il più razionale dei viventi, sotto un cielo stellato, viene preso dal dubbio che oltre vi sia altro.

(Gabriela Pannia)

2/04/2019

Vi è, in natura, un elemento che si presta a essere il vero santuario di Dio. Con le sue radici, l’albero trattiene la terra in mezzo all’universo; dai suoi rami germogliano ere e nascono le stelle.

(Gabriela Pannia)

29/02/2019

Mentre molti s’abbattono, s’arrendono, si piegano e si maledicono, altri alzano il naso al cielo, si riempiono gli occhi di stelle, sperano e sognano. La notte non è per tutti; esige il coraggio di sensi e viaggi superiori. (Gabriela Pannia)

12/04/2018

Guarda, le stelle si affollano nel cielo e la luna narra loro storie d’eternità: è la notte. Senti, gli occhi si fanno pesanti e la mente abbandona ogni sorta di protezione: è il sogno. (Gabriela Pannia)

7/04/2018

La mia non è fede, è certezza; non è religione, è una sorta di spiritualità universale. Che siamo finiti lo dice il corpo che invecchia e perisce; che siamo eterni lo svela l’eterna giovinezza dell’anima. (G. Pannia)

10/08/2017

Il vento io lo amo, sempre l’amerò; anche se occorrerà farlo con moderazione, anche se dovrò continuamente controllare che il suo prendermi le ciocche, l’anima, i pensieri, il battito ed i segreti poi non si riveli un sottrarmi definitivo alla ragione. (G. Pannia)

11/07/2017


Non so se questa sia una forma di religione o una mia personale scelta di spiritualità, ma tifo da sempre per la Legge del Boomerang: fatto del bene, che esso torni triplicato; fatto del male, pure. (G. Pannia)

18/06/2016

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: