Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Strada

La strada è lunga, la strada è intricata.

Ma ogni incognita della vita va presa un passo alla volta, un giorno per volta, uno sforzo concentrato sul qui e ora, non su scenari ipotetici di ciò che sarà.

(Gabriela Pannia)

Ai miei sogni avverati e a quelli rimasti incompiuti: tutti avete tracciato e ancora traccerete la mia strada.

E, alla fine, importa questo: che sia la mia strada.

A riverenza dei miei passi facili.

A dispetto di deviazioni e curve.

(Gabriela Pannia)

Lunga e nuda è la strada verso te stesso.

Non hai mappe, non hai guide, non hai compagnia.

Ma hai l’istinto, la coscienza, i sensi e un fine, pur se avvolti, ogni tanto, in banchi di nebbia o foschia.

(Gabriela Pannia)

Campi floridi e terreni aridi, è fatta di luoghi mutevoli la vita. A volte raccogli pepite, a volte ne resti sprovvisto, ma sai cosa? L’anima è un giardino interiore che non dovremmo mai smettere di curare. Aggiunge bellezza al bello che splende lungo il cammino, riempie con le sue note colorate il vuoto che talvolta troneggia lungo la via.

(Gabriela Pannia)

Amo quelli concentrati sul proprio percorso, senza misurare o calpestare i passi dell’altro.

Esplorano strade non comuni,

tagliano traguardi di loro esclusiva proprietà.

Talvolta avanzano a fatica nella vita materiale,

ma sempre esponenzialmente in quella interiore.

(Gabriela Pannia)

La vita è come le mattine d’autunno: può esserci il sole, può esserci la pioggia, si può star bene o si può essere nuvolosi, ma il tempo non smette per questo di scorrere, gli obiettivi non cessano di esistere, l’istinto non si stanca di trainare in avanti, la magia non si cruccia se la si scova in qualche crepa.

(Gabriela Pannia)

I sogni sono bussole, lumini nel buio; non importa quanti d’essi s’avverano, importa lasciarli dirigerti sull’unica strada che è tua.

(Gabriela Pannia)

Eccomi: ancella delle mie paure e titubanze, dei miei sogni nascosti dentro tasche segrete, dei miei sforzi e dei miei moniti essenziali, di ciò che trovo in cielo e dei segni che scovo sulla strada, del piccolo mondo che mi porto dentro e del suo aspirare all’intero universo.

Sono svampita, altrove, tra le nuvole.

Sono in un silenzio esplorativo,

sono a colloquio con l’arcano.

(Gabriela Pannia)

Non tutto e subito ma limpidezza e sacrificio.

Meglio un procedere un po’ pesante

che un calpestare a cuor leggero.

(Gabriela Pannia)

Qualunque sia il colore del cielo, di qualunque portata sia la strada ai tuoi piedi, ricorda che il destino del tuo spirito, anche oggi, è quello di volare.

(Gabriela Pannia)

29/03/2019

Amo il coraggio di chi sceglie in solitudine la sua strada; nessun altro che possa prendersene il merito, nessun altro che se ne assuma la colpa. Maturità: il traguardo più ambito, il tappeto di incognite che fa più paura.

(Gabriela Pannia)

9/12/2018

– Scusi, da che parte è la felicità? –

– Segua il cuore, non può sbagliare. –

(Gabriela Pannia)

7/02/2018

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: