Cerca

Purple Soul

Le cose materiali permettono la vita; la Poesia nutre lo spirito. (G. Pannia)

Tag

Vento

Buongiorno al primo raggio di sole, al primo soffio di vento, alle persone che spogliano il cuore e si tuffano incaute nel mare della vita;

al cinguettio degli uccelli, alle fusa dei sogni, alle speranze accoccolate tra i colori più belli del cielo.

(Gabriela Pannia)

9/05/2019

Annunci

Aprile e sibila il vento,

scroscia la pioggia,

manca la primavera.

È un turbinio che lascia

missive arcane

sotto le porte di Pasqua.

Spieghi tu il cammino, o urlo di Natura?

Riveli tu il senso, o voce di Universo?

A vuoto cadono le mie domande.

La Vita troppo è gelosa

dei suoi segreti.

[Aprile – Gabriela Pannia]

22/04/2019

Il vento che ulula, la pioggia che cade copiosa. È una notte canterina, senza luna, con solo due stelle in mezzo alle nubi. Ma i sogni li conto: ci sono tutti.

(Gabriela Pannia)

29/10/2018

Notte, e scoprire che lì fuori c’è tutto: la terra per imparare a vivere, il mare per curare l’anima, il vento per accettare il cambiamento, il cielo per non scordare di sognare. (Gabriela Pannia)

4/08/2018

Amo il vento perché mi ricorda i vecchi postini di una volta; porterà di sicuro qualcosa: un odore, un sapore, un pensiero. Nei momenti più fantasiosi tendo a credere che, addirittura, porti una bella notizia. (Gabriela Pannia)3/08/2018

Sapessi con quante giravolte, fulminei cambi di rotta, turbinii e taglienti folate m’ha spettinata più volte la vita; eppure l’anima non me l’ha cambiata. Al massimo, per un po’, ho cambiato pettinatura. (Gabriela Pannia)

14/05/2016

S’apre con gocce di pioggia e pacche di vento, il cielo del nuovo giorno; l’inverno rivendica il trono sul titubante regno di gennaio ma in natura come nel cuore, passate le feste, è già attesa di fiori e bella stagione. (Gabriela Pannia)

17/01/2018

Ricordi? Pioveva forte e tirava vento anche la notte in cui ti congedavi da questo mondo, da me; e per quanto quel pianto di cielo e quell’ululare d’aria a molti possano sembrare sinistri, io ho imparato ad amarli come fossi tu. Come fossi qui. (Gabriela Pannia)

2/01/2018

Pigola la pioggia, danza il vento, fumano i respiri; apri la porta, sii grato ed accogliente. Da un lungo viaggio, è tornato novembre. (Gabriela Pannia)

1/11/2017

Cerco luoghi non luoghi in tempi senza tempi; non mostratemi le diverse tipologie di radici, credo d’essere un seme aggrappato volutamente a correnti di mistero in continua migrazione. (Gabriela Pannia)

15/10/2017

Autunno. E questo mio nostalgico, adepto di soffi e correnti d’aria, mal di foglie. (Gabriela Pannia)

13/10/2017

Rifuggo la stabilità dei tronchi, o il lento evolversi delle montagne, io sono istinto simile a vento. E lo sono anche quando mi abbatto su ostacoli, sconfitte e spigoli; raccolgo gli spifferi, aggiusto la rotta, testo l’aria e proseguo. (Gabriela Pannia)

2/09/2017

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: